Casa circondariale di Cassino

Scheda aggiornata il 22 aprile 2022

[Capienza regolamentare: 203  detenuti presenti: 181  posti effettivamente disponibili: 130  di cui  donne: stranieri: 45]

Ubicazione e Caratteristiche

Ubicazione
Via Sferracavalli, 3 – 03043 Cassino
Tel. 0776.21219 – 21330
cc.cassino@giustizia.it
cc.cassino@giustiziacert.it

Caratteristiche
Da una vecchia struttura l’istituto è stato ampliato. A seguito della chiusura di una palazzina dichiarata inagibile, la capienza regolamentare è di circa 200 detenuti comuni di media sicurezza e sex offender.

Servizio trasporto urbano/extraurbano
L’istituto penitenziario è posto all’interno del tessuto urbano.
Dalla stazione ferroviaria di Cassino dista circa 1,5 km.
La navetta della linea Stazione ferroviaria – ospedale Santa Scolastica passa per l’istituto penitenziario.

Articolazione interna

Sezioni

L’istituto si articola in tre sezioni più un reparto per i nuovi giunti utilizzato anche come reparto di isolamento.

Nel mese di marzo 2019 è stata chiusa la terza sezione. A seguito di accertamenti tecnici strutturali, la palazzina è stata dichiarata inagibile. La terza sezione già presentava condizioni generali fatiscenti per la presenza di muffa, infiltrazioni, rubinetti e scarichi rotti o malfunzionanti oltre che problemi di riscaldamento. Circa 100 detenuti sono stati trasferiti di urgenza in altri istituti penitenziari.

Prima sezione: destinata a detenuti sex offender. C’è una sala socialità per tutte le attività e i momenti in comune.

Seconda sezione: destinata a detenuti comuni di media sicurezza. In alcune camere di pernottamento da quando è stata chiusa la terza sezione è stata aggiunta un ulteriore branda.

Palestra

Inagibile l’unica palestra (già malridotta e in un locale fatiscente) ubicata sotto la terza sezione nella palazzina dichiarata inagibile

La sezione precauzionale non dispone di locali attrezzati a palestra

Teatro

Una sala adibita a teatro

Spazi dedicati all’attività esterna

Il campo sportivo è tornato ad essere accessibile e pertanto si svolgono partite di calcio

Laboratorio di carpenteria metallica per detenuti del reparto sex offender

 

Amministrazione

Direttore: Dott. Francesco Cocco

Area giuridico pedagogica

Tre educatori sui quattro previsti
Due esperti ex art.80

Area amministrativa

17 effettivi sui 19 previsti

 

Polizia penitenziaria

Comandante: Grazia Azzoli
Vice Comandante: Amedeo De Bellis
Numero personale custodia: 108 effettivi sui 162 previsti (dati del ministero della Giustizia)

 

Tribunale di sorveglianza Ufficio di Frosinone

Palazzo di Giustizia – Via Fedele Calvosa – Frosinone
uffsorv.frosinone@giustizia.it
Tel: 0775/838053

 

UIEPE ufficio di Frosinone

Direttrice Dott.ssa Maria Antonia Vitulano

 

Rilevazioni

Struttura delle camere di pernottamento prima sezione
  • Presenza doccia: Le docce sono presenti nelle camere di pernottamento
  • Presenza lavabo e water (specificare se a vista o no): Tutte le camere di pernottamento sono dotate di lavabo, water e bidet, non a vista
  • Acqua calda: Non disponibile all’interno delle camere di pernottamento
  • Luce naturale/artificiale: Non sono pervenute lamentele o segnalazioni in merito
  • Ventilazione/areazione: In almeno due camere, dove è stato aggiunto un letto, risulta impossibile aprire/chiudere del tutto la finestra
  • Riscaldamento: Non sono pervenute lamentele o segnalazioni in merito
  • Spazio minimo a disposizione per detenuto: Nel corso dell’anno c’è stato un aumento dei detenuti con la riduzione dello spazio a disposizione. Nelle camere dove è stato aggiunto un letto risulta impossibile aprire/chiudere del tutto la finestra
  • Decoro: Non sono pervenute lamentele o segnalazioni in merito
  • Sale Culto: Una cappella per le funzioni cattoliche per tutto l’istituto. Una saletta colloqui disponibile per le altre professioni per tutto l’istituto
  • Ministri Culto: Cattolici, Testimoni di Geova
  • Presenza medica e paramedica nelle 24 H: Infermeria centrale
  • Area esterna:
    Tempo permanenza area esterna (non meno di 4 ore al giorno): Garantite quattro ore di permanenza all’aria aperta.
    Attività area esterna: I detenuti della sezione sex offender hanno accesso solo al cortile esterno della sezione e coloro che frequentano il corso al laboratorio di carpenteria metallica.
Struttura delle camere di pernottamento seconda sezione
  • Presenza doccia: Le docce sono in locali separati accessibili dalle 9,30 alle 11,00. I detenuti lavoranti possono fare la doccia anche la sera.
  • Presenza lavabo e water (specificare se a vista o no): Le camere di pernottamento sono dotate di lavabo, water e bidet, non a vista.
  • Acqua calda: Non disponibile all’interno delle camere di pernottamento.
  • Luce naturale/artificiale: Non sono pervenute rimostranze o segnalazioni in merito.
  • Ventilazione/areazione: Non sono pervenute rimostranze o segnalazioni in merito.
  • Riscaldamento: Non sono pervenute rimostranze o segnalazioni in merito.
  • Spazio minimo a disposizione per detenuto: In alcune camere, tutte dotate di un solo bagno, sono presenti anche sette posti letto, portando al limite lo spazio a disposizione.
  • Decoro: Le condizioni generali della sezione sono discrete, dal momento che è stata ristrutturata negli ultimi anni.
  • Sale Culto: Una cappella per le funzioni cattoliche per tutto l’istituto. Una saletta colloqui disponibile per le altre professioni per tutto l’istituto.
  • Ministri Culto: Cattolici, Testimoni di Geova.
  • Presenza medica e paramedica nelle 24 H: Infermeria centrale.
  • Area esterna:
    Tempo permanenza area esterna (non meno di 4 ore al giorno): Garantite quattro ore di permanenza all’aria aperta, solo nei passeggi dal momento che il campo sportivo non è accessibile.
    Attività area esterna: Non ci sono attività perché il campo sportivo è inaccessibile.
Struttura delle camere di pernottamento Sezione nuovi giunti e isolamento
  • Presenza doccia: Le docce sono in locali separati.
  • Presenza lavabo e water (specificare se a vista o no): Tutte le camere di pernottamento sono dotate di lavabo e water. In alcune è stato riferita  la mancanza della porta del bagno.
  • Acqua calda: Non disponibile all’interno delle camere di pernottamento.
  • Luce naturale/artificiale: Non sono pervenute lamentele o segnalazioni in merito.
  • Ventilazione/areazione: Non sono pervenute lamentele o segnalazioni in merito.
  • Riscaldamento: Durante l’inverno la sezione è rimasta senza riscaldamento per mancanza di fondi.
  • Spazio minimo a disposizione per detenuto: Non sono pervenute lamentele o segnalazioni in merito.
  • Decoro: I detenuti segnalano una generale insalubrità dei locali, la mancanza della televisione e della porta del bagno.
  • Sale Culto: Una cappella per le funzioni cattoliche per tutto l’istituto. Una saletta colloqui disponibile per le altre professioni per tutto l’istituto.
  • Ministri Culto: Cattolici; Testimoni di Geova.
  • Presenza medica e paramedica nelle 24 H: Infermeria centrale.
  • Area esterna:
    Tempo permanenza area esterna (non meno di 4 ore al giorno): Garantite quattro ore di permanenza all’aria aperta, solo nei passeggi dal momento che il campo sportivo non è accessibile.
    Attività area esterna: Non ci sono attività perché il campo sportivo è inaccessibile.
Forniture
  • Materiale pulizia cella: Fornitura scarsa.
  • Prodotti igiene personale: Forniti dai volontari della Caritas e di Sant’Egidio.
  • Vitto differenziato: Disponibile su richiesta.
Spazi dedicati alle relazioni con i familiari
  • Sala d’attesa per i familiari: Non presente. I familiari devono attendere il proprio turno fuori dall’istituto penitenziario sotto una piccola pensilina per ripararsi dal freddo, dal sole e dalla pioggia. La Caritas ha messo a disposizione una casetta prefabbricata nel parcheggio antistante l’istituto.
    Il tempo di attesa può durare anche ore e le temperature d’inverno scendere sotto lo zero.
  • Presenza divisori: Presenti.
  • Area verde: Presente e attrezzata con postazioni per i colloqui e giochi per bambini.
  • Ludoteca: Non Presente.
Attività trattamentali

Lavorative

Servizi che si svolgono in istituto

Scolastiche

Il Cpia di Frosinone organizza i corsi di alfabetizzazione di primo e secondo livello cui hanno partecipato in media 14 detenuti  e due classi di scuola media inferiore (15 detenuti comuni: 13 detenuti, 19 detenuti sex offender)

L’Istituto alberghiero ha tre classi di scuola secondaria di secondo livello. Nel corso del 2021 erano attive due classi del terzo anno (circa 21 detenuti comuni, circa 10 detenuti sex offender) e una classe del quinto anno (sei detenuti iscritti per l’anno 2020-2021). È prevista, nel progetto di istituto, la possibilità di beneficiare di permessi premio ai detenuti studenti per partecipare ad esercitazioni dell’alberghiero.

Unicas Università di Cassino

“Sportello per i diritti”, attività settimanale a sostegno delle persone private della libertà  (colloqui di informazione/orientamento/supporto) – Convenzione Unicas, Facoltà di giurisprudenza, Garante dei detenuti Regione Lazio e direzione della Casa circondariale Cassino.

In collaborazione con il Dipartimento di economia e giurisprudenza: quattro detenuti iscritti a corsi universitari.

Si è svolto inoltre in collaborazione con la Facoltà di lingue un corso di lingue straniere che ha coinvolto studenti laureandi e detenuti sia comuni sia sex offender.

Sportive

Corso di Scienze motorie Unicas Cassino (circa 15 partecipanti- sex offender)

Culturali/ricreative

  • Sportello di ascolto, sostegno materiale ai detenuti bisognosi, accoglienza in caso di concessione di benefici di legge, organizzazione di attività culturali e ricreative e di sostegno alla famiglia, a cura della Caritas Diocesana (circa il 50% dei detenuti coinvolti partecipare ad eventi/iniziative esterne).
  • Corso teatrale organizzato dall’associazione Mast Officine delle arti per detenuti comuni (circa 15 partecipanti-sex offender).
  • Corso di scienze motorie a cura di Unicas
  • Con il consorzio dei comuni del cassinate si svolgono i corsi di inglese e spagnolo (15 detenuti).
  • E’ stato aperto lo sportello di mediazione culturale
Previdenza sociale e politiche del lavoro
  • Servizi per la richiesta di prestazioni assistenziali e previdenziali (specificare se presenti patronati/ CAF, altro): Non presente.
  • Presenza di servizi e misure di politiche attive del lavoro (specificare se presenti Centri per l’impiego, COL o altro): Non presente.
  • Procedure per Rilascio/Rinnovo documento di identità: Si avviano le procedure con il comune in caso di richiesta da parte dei detenuti.
Area sanitaria
  • Presenza medica e paramedica nelle 24 H: Garantita la presenza medica e paramedica.
  • Omogeneità dei farmaci della struttura interna con i farmaci della farmacia della ASL di riferimento: Problemi nell’approvingionamento di farmaci compresi di fascia A. La mancanza di locali idonei per un adeguata scorta di farmaci rende i tempi di approvigionamento molto lunghi
  • Presenza area medica specialistica:
    • Cardiologo una volta al mese
    • Dermatologo due volte al mese
    • Odontoiatra
    • Pneumologo due volte al mese
    • Psichiatra due volte alla settimana (lunedì e martedì; richiesta integrazione di ore e diverse modulazione delle presenze)
  • Fornitura Farmaci fascia C gratuiti: Problemi nell’approvingionamento di farmaci. La mancanza di locali idonei per un adeguata scorta di farmaci rende i tempi di approvigionamento molto lunghi.
  • Vitto Differenziato per Motivi Sanitari: Su prescrizione del medico.
  • Tempo medio di attesa per visite specialistiche interne: Nel corso dell’anno c’è stata una riduzione dell’offerta di medicina specialistica, a fronte di una popolazione detenuta soprattutto sex offender mediamente in età avanzata..
  • Tempo medio di attesa per visite mediche/esami esterni: Lunghi. I tempi di attesa per visite esterne solo gli stessi delle strutture sanitarie pubbliche del servizio sanitario nazionale nel territorio di riferimento. Inoltre, l’aumento del numero delle visite e accertamenti presso strutture esterne, dovuto alla mancanza degli specialisti, ha comportato il rinvio o l’annullamento di diverse visite per gli impegni del nucleo traduzioni della polizia penitenziaria.
  • Adozione Carta dei servizi sanitari / diffusione tra i detenuti.: Adottata nel 2014 ma non diffusa alla popolazione detenuta.
Emergenza Covid-19
  • Fornitura di Dpi e materiali igienizzante al bisogno.
  • Colloqui in presenza: I colloqui prenotati telefonicamente si svolgono in locali muniti di divisorio realizzato in alluminio e plexiglass alto circa mt. 2,15, situato in modo da dividere i familiari dal detenuto. Sono ammessi al colloquio un adulto e due minori di 18 anni, ciascuno con mascherina e guanti. La sala è rigorosamente sanificata al termine del colloquio.
  • Colloqui in videochiamata: In alternativa al colloquio visivo, ogni detenuto può optare per la videochiamata. Il servizio di videochiamata è attivo tutti i gg feriali su prenotazione dei detenuti per una durata di 20 minuti. La sala adibita al servizio videochiamate è la sala n. 2, la n.1 quando non sono presenti i colloqui visivi, poiché in istituto non è presente un’apposita sala per le videochiamate.
  • Assistenza sanitaria: Dal 03/05/2020 a tutt’oggi, il personale Oss provvede altresì al rilevamento della temperatura all’ingresso dell’istituto.
  • Eventi critici causati dall’emergenza Covid-19:
    • Decessi da Covid-19: no
    • Proteste collettive: no

NOTE

Il locale destinato all’unica infermeria presente gode di spazi superiori rispetto al passato, vista l’attivazione della zona in precedenza ristrutturata e pertanto molte criticità risulterebbero essere superate.

Si lamenta la continua rottura delle caldaie e pertanto i detenuti lamentano continuamente l’assenza di acqua calda.

E’ attivo il servizio di mediazione culturale finanziato con fondi regionali (due mediatori presenti due volte la settimana e su necessità a chiamata). Dallo stesso periodo attivo servizio di mediazione culturale con fondi ministeriali  ex art.80 per 15 ore mensili.

Aprile 2022